Primo maggio: Roma vs Taranto. Civil War?

Comments (0) Music

Come ogni 25 aprile la domanda che ci poniamo noi e la nostra comitiva di amici è sempre la stessa: “cosa facciamo il Primo Maggio?”. E tra le proposte di gite fuori porta, pic nic, falò in spiaggia, spuntano anche immancabilmente i due concertoni di Roma e Taranto. E sì perché se fino a qualche anno fa la Capitale deteneva il monopolio dell’evento, dal 2013 anche la Città dei Due Mari vive il proprio Concertone. Noi di Mattlumine non ci schiereremo, lasceremo la scelta a voi, ma non per questo eviteremo di darvi una panoramica di artisti e di ragioni per cui valga la pena vivere sia uno che l’altro concertone.

Primo Maggio a Roma

Il concerto storico, se vogliamo. Organizzato ogni anno a partire dal 1990, trova tradizionalmente la sua collocazione nella stupenda cornice di Piazza San Giovanni in Laterano, di fronte alla omonima basilica. Viene organizzato dai tre sindacati italiani, CIGL, CISL, e UIL. A presentare l’evento quest’anno saranno Lodo Guenzi e Ambra Angiolini. Qualora decideste di andare a pogare nella “caput mundi” ecco di seguito i cantanti presenti e confermati: Max Gazzè e Orchestra Filarmonica Marchigiana, Sfera Ebbasta, Cosmo, Le Vibrazioni, The Zen Circus, Maria Antonietta, Galeffi, Mirkoeilcane, Fatboy Slim, Carmen Consoli, Canova, Nitro, Calibro 35, Dardust ft. Joan Thiele, Frah Quintale, Wrongonyou, Willie Peyote, Lo Stato Sociale, Ministri, Francesca Michielin, Gemitaiz, Ultimo, John de Leo, Achille Lauro e Boss Doms, GazzelleErmal Meta. Oltre a questi nomi noti sul palco di Roma saliranno anche diversi artisti emergenti,
Erio, La MunicipàlZuin, Braschi, Giorgio Baldari, Indigo Face.

 

Le ragioni per scegliere questo Concertone sono molte: innanzitutto un carnet di artisti più variegati, tra i quali ritroviamo i trionfatori dell’ultimo Sanremo, Meta e Stato Sociale; una consapevolezza della mutevolezza del panorama Indie italiano, si passa al cantautorato da chitarra sino alla trap, e quindi un avvicinamento notevole alla gioventù del nostro tempo; è un concerto praticamente trentennale e quindi ormai un must per tutti i fan tradizionalisti.

Primo Maggio a Taranto

Concertone giunto ormai alla quinta edizione (la prima nel 2013 ma nel 2017 l’evento non si è svolto), partito quasi in sordina e con molti scetticismi, ora è diventato un appuntamento attesissimo e di rilievo nazionale. Nato da un’idea del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti e dall’attore Michele Riondino, si è via via ingrandito e tra gli organizzatori si sono aggiunti anche Roy Paci e Diodato. Come gli altri anni il concerto si terrà all’interno del Parco Archeologico delle Mura Greche e gli artisti presenti saranno numerosi: Brunori Sas, Noemi, Ghemon, Piotta, Frenetik & Orang3, Emma Marrone, Irene Grandi, Colapesce, Meganoidi, Ombre Cinesi, Levante, Fido Guido, Teresa De Sio, Coma_Cose, Modena City Ramblers, Bud Spencer Blues Explosion, Mezzosangue, Luca De Gennaro, Lacuna Coil, Mama Marjas & Don Ciccio, Terraross, Vinicio Capossela, Med Free OrchestraFrancesco Di Bella. I presentatori saranno Valentina Petrini, Andrea Rivera, Valentina Correani e Martina Dell’Ombra. 

Anche qui le ragioni per scegliere il Concertone ionico sono molteplici: è un evento senza poteri forti, privo di qualsiasi strumentalizzazione politica, e partito attraverso autofinanziamenti e crowdfunding; ci fa riflettere sulle condizioni occupazionali di Taranto e di tutto il Mezzogiorno, anche attraverso il caso Ilva, “il Mostro” come lo dipinge qualcuno, incapace di tutelare insieme salute e lavoro; i pezzi da 90 non mancano e ci sono anche tanti giovani interessanti da seguire, insomma un giusto mix di esperienza e innovazione.

Non sappiamo se andrete a Taranto o a Roma, l’importante è che in entrambi i casi siamo certi che la grande musica saprà mettervi in comunicazione con il tema principale dei due Concertoni: la salvaguardia dei lavoratori e il rispetto dei loro diritti. E buon Primo Maggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Vai alla barra degli strumenti