XDiavel: la Ducati Born In The USA

Comments (2) Tech

XDiavel

È uscita la nuova Ducati che tanto aspettavamo, la XDiavel e come accade quasi sempre con la casa motociclistica di Borgo Panigale le aspettative non sono state disattese.
La XDiavel però è una moto diversa dalle solite Ducati e nella sostanza diversa anche dalla sorellastra con cui, di fatto, condivide solo parte del nome, la Diavel.
Infatti questa ducati è una di quei prodotti italiani, nati nella “Terra dei Motori” però destinati soprattutto al mercato americano e che di solito vanno segnano impronte indelebili nel corso della storia, un po’ come è successo con la Ferrari California.

Infatti quando lo spirito americano, quella voglia di viaggiare in lungo e in largo i grandi spazi degli States con la faccia al vento facendo grandi respiri di libertà incontra il design e la qualità del prodotto Made In Italy il binomio da vita a veri e propri sogni.
Infatti la XDiavel sembra proprio il perfetto atto d’amore tra la pulsione irrefrenabile di salire su una moto e viaggiare e la propulsione di un motore che sopra i 2000 giri canta con l’intonazione di un tenore italiano.
La XDiavel unisce proprio queste due anime, uno stile di moto Cruise tipico degli States per cui i tecnici Ducati hanno passato due anni lungo le strade d’America per studiare esattamente come strutturare questa moto, poi sono tornati in Italia e l’hanno realizzato con la massima qualità dando addirittura 60 possibilità di regolazione ergonomica in modo che, proprio come con un abito italiano fatto su misura, la moto accompagni la fisicità del suo cavaliere.
Qualche dettaglio tecnico:
motore bicilindrico versione Testastretta DVT da 1.262cc con fasatura variabile desmodronica;
coppia massima pari a 13,1 kgm;
sistema ABS Bosch di ultima generazione;
accensione Key Less;
156 i cavalli di potenza;
trasmissione a cinghia rinforzata in carbonio;
sistema Launch Control;
prezzo base 19.990.
Form more > Ducati XDiavel Site

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy