Talento, Audacia & Eleganza: Franca Sozzani

Comments (0) Fashion

«La fama quella vera, deriva dalle capacità vere, dall’avere fatto cose vere. Questa è la vera fama» su questa idea si è basata la carriera di Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia per 28 anni, sconfitta ier,i a soli 66 anni, da un cancro incurabile.
A comunicarne la morte è stato Jonathan Newhouse, direttore generale della Condé Nast, che ha descritto la notizia come «la più triste che abbia mai dovuto comunicare», definendo la scomparsa come una perdita incalcolabile per tutto il mondo della moda. Eppure non sono sempre andati d’accordo, lui ha anche minacciato di licenziarla a causa delle sue «impertinenze». Newhouse si riferiva chiaramente alle foto e messaggi di impatto e forse troppo forti agli occhi di troppi pubblicitari perbenisti. Sozzani ha condotto battaglie importantissime schierandosi contro il razzismo, contro l’eccessivo utilizzo di chirurgia estetica, facendo apparire sulla copertina di Vogue Italia modelle Curvy e soprattutto affrontando tematiche come la violenza domestica in un mondo di fatto di riflettori e passerelle.
Oggi è semplicemente Franca, con un cuore rosso accanto sulla home page di Vogue Italia, dove è arrivata nel 1988 e che ha diretto con audacia e ironia per 28 anni. Con la consapevolezza che i giovani sono importanti, così ha cercato di scoprire talenti sempre nuovi e li ha sostenuti con forza.
D’altronde come è accaduto a lei, il cui destino, narrano le cronache, sembrava segnato. Una laurea in Lettere e Filosofia e un matrimonio a 25 anni. Sembrava dover rimanere semplicemente madre e moglie, quando la moda l’ha rapita. Negli anni settanta viene assunta come stylist a Vogue Bambino,
Nel 1980 è già a dirigere un femminile vero Lei e nel 1983 le affidano anche la versione maschile Per lui. Quando nel 1988 le offrono la direzione di Vogue Italia inizia la sua coraggiosa rivoluzione: le denunce sociali e la scoperta di talenti come Gianni Versace a Giorgio Armani da Bruce Weber a Peter Lindbergh a Steven Meisel.
Ispirante e ispirata, una volta ha scritto «Il successo ce lo si guadagna, oserei dire ce lo si inventa. Niente arriva per caso anche se la fortuna di cadere al posto giusto, nel momento giusto, con la persona giusta agevola parecchio. Ma la sorte, si sa, è alterna. Non è proprio la base su cui costruire il proprio successo. Il talento, il tuo, è la vera forza». Ha anticipato tendenze, le ha dettate, è stata la prima a capire che un servizio fotografico doveva raccontare una storia e quelle dirette da lei sono sempre state molto ardite. Come quando ha ritratto Linda Evangelista come una malata della chirurgia plastica.
Sozzani si è spesaa nel sociale non solo in campo editoriale, ma anche con Convivio, evento biennale di shopping per sostenere la ricerca contro l’AIDS, o con il sostegno allo IEO, la fondazione creata da Umberto Veronesi per finanziare la ricerca sperimentale dell’Istituto Europeo di Oncologia, di cui è presidente dal 2013. Patrocina la Vogue Fashion Night Out, sorta di notte bianca dello shopping che attira ogni edizione milioni di curiosi in tutto il mondo e “Who’s on Next?”, concorso per stilisti emergenti organizzato assieme ad AltaRoma che la trasforma, se ancora ce ne fosse bisogno, nel nume tutelare delle nuove generazioni.
Chi la sostituirà non avrà solo il fardello di ricoprire il ruolo di una grande donna, di un grande talento, ma soprattutto di una donna forte e sicura delle sue idee. Ma come ha scritto una volta: «Tutte le donne aspirano ad essere eleganti e, senza capire il vero senso di questo termine, comprano, in una vita, tonnellate di abiti, borse, scarpe. Poi arriva a una cena una donna con un pantalone nero da smoking e una camicia di seta bianca, un classico perfetto, e la noti. È elegante, il suo incedere quasi regale. È chiaramente una donna speciale, elegante, e non si può dire che sia l’abito a renderla tale. È lei» e lei era così.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy