MATTLUMINE BEST BRAND ART and CULTURE 2015

Comments (3) Art & Culture

alt best brand art and culture

Best Brand Art and Culture. Classifica.

1st Calendario Pirelli

Il Calendario Pirelli è il Best Brand Art and Culture dell’anno. Le motivazioni risiedono nel fatto di essere anche dopo tanti anni un vera e propria cartina al tornasole delle dinamiche della società per quel che riguarda il canone di bellezza a livello globale.
Lo standard qualitativo anche quest’anno è stato altissimo grazie al calendario 2015 diretto dal maestro Steven Meisel e a quello 2016 alla visionaria fotografa Annie Leibovitz.
La decisione imperterrita di mantenere il Calendario solo in limited edition e non acquistabile, in quanto è possibile averlo solo se regalato dalla casa madre, lo rendono mitico e il calendario per eccellenza all around the world. http://pirellicalendar.pirelli.com/en/the-cal-2016/home

2nd Banksy

Secondo posto per l’artista che in tutto il mercato dell’arte contemporanea è riuscito veramente ad aprire un filone diverso e universalmente riconosciuto. La sua arte è definita guerrilla art, il mezzo preferito è lo stencil, ma quello che importa di più è l’intelligenza e la poesia con cui riesce a mettere in discussione i temi caldi con cui la società si sta confrontando. Nonostante sia conosciuto da molti anni ormai, quest’anno a livello di brand è stato l’apice, grazie al “parco tematico” Dismaland, vera e propria celebrazione del suo genio e alla sua ultima opera: Steve Jobs stencilato su un muro del campo profughi di Calais in Francia. Infatti il fondatore della più profittevole azienda del mondo è egli stesso figlio di un profugo siriano. Chapeau al genio. http://banksy.co.uk/

3rd Burningman

Il festival di otto giorni che si tiene a settembre nel Black Rock Desert guadagna la terza posizione per l’innovazione totale nel mondo del branding. Questo festival è pura poesia e la sua notorietà negli ultimi due anni è aumentata esponenzialmente. Tantissimi anche i vip che decidono di partecipare a questa magnifica esperienza. Una città che esiste solo per otto giorni, dove esiste solo il dono e il baratto come forme di commercio e dove ognuno può organizzare eventi, mostre e concerti. Il valore per cui è nato il Burning Man è la radicale e fiduciosa espressione del sé, che poi è il vero fondamenta della società contemporanea. La nota che ci assicura che il brand è diventato di vero valore è che dal 2013 il costo del biglietto è diventato di 380 USD e nonostante questo le autorità devono controllare che non si superino i 68000 partecipanti che è l’attuale numero massimo che gli è stato consentito. http://burningman.org/

4th Instagram

Instagram è stato il social network dell’anno. Ci stavamo chiedendo tutti quale sarebbe stata il “nuovo mondo” dei social network? Pinterest? Snapchat? O appunto Instagram? Instagram è stato il social network a più rapida crescita di utenti di quest’anno e il motivo di questo risultato è anche quello che lo rende il brand più cool tra i social network: non permette di essere maneggiato da applicazioni terze. Questo gli dona una caratteristica di verità che gli altri non possono avere.
Così tutti sono voluti diventare grandi Instagramer, soprattutto le aziende ed è nato un mercato di sponsorship non gestito dal social, ma tra gli utenti stessi che ha di fatto aperto nuove frontiere di marketing. Non sappiamo quanto questo fosse voluto, ma il brand Instagram è oggi il più scintillante della scena e cosa più importante, ha risvegliato in tutti noi la passione per la fotografia. http://instagram.com

5th Kat Von D

Nella top five di quest’anno nella categoria Arte & Cultura non poteva mancare il tatuaggio. Infatti il tatuaggio è forse oggi la più diffusa forma d’arte al mondo e conta il maggior numero di opere. Molti brand di famosi tatuatori stanno nascendo, ampliando le loro possibilità di marchiare con il loro stile nuove superfici, partendo dall’abbigliamento alle grafiche digitali, passando per la pittura. Finora però nessuno ha avuto ancora tanto seguito come l’amatissima messicana naturalizzata statunitense Kat Von D, che oltre ad avere alle spalle la famosa serie tv LA Ink è l’unica ad aver ottenuto un’intera linea beauty con la famosissima catena Sephora.
Che Kat Von D sia un brand di enorme successo lo dimostra il fatto che nella page ranking di Google il suo sito di beauty viene prima della spiegazione di Wikipedia e ricordate, Google non si sbaglia mai. http://www.katvondbeauty.com/

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy