Gerardo Nigenda, un nuovo modo diverso di vedere | il nuovo nudo

Comments (0) Art & Culture

Avete mai provato a sentire e non a guardare?
La differenza non è piccola, il tatto è un altro modo per guardare sicuramente, probabilmente il più intimo che abbiamo.
Con questa gallery, il fotografo Gerardo Nigenda punta proprio a modificare il concetto di percezione.
su una gallery di foto di nudo femminile fatta per il documentario Whispers of Lights by Alberto Resendiz, va ad applicare delle parole in braille. Rompe in oltre la struttura rigida della scrittura braille applicando le parole li dove servono, meno regole più intuizione come se si stesse veramente toccando, il concetto, l’immagine sono fortissimi, oltre che graficamente sublimi, è piacevole vedere espressioni cs delicate di concetti così forti.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy