Fashion Shows Art. Fondazione Prada

Comments (0) Architecture

 

Nostra Signora della moda Miuccia Prada, ha fatto le cose in grande. Talmente grande da occupare  quasi 19mila metri quadrati nella periferia urbana milanese e dedicarli alla sua Fondazione artistica già operativa dal 1993. Un progetto di mecenatismo che nasce nel decennio scorso e porta, prima a Milano poi alla Biennale di Venezia, esposizioni internazionali firmate da artisti come Anish Kapoor, Walter De Maria, John Baldessari e Francesco Vezzoli. Un desiderio della coppia Prada-Bertelli di mostrare come l’ artisticamente-bello si integri in un ambiente di riqualificazione urbana dandogli il valore aggiunto, proprio per questo è stata scelta l’area a sud dello scalo ferroviario di Porta Romana, più precisamente in largo Isarco. Un ex distilleria -si chiamava Sis e produceva il brandy Cavallino Rosso- dei primi anni del Novecento dove sono stati recuperati sette edifici esistenti e costruiti tre nuovi per esporre ciò che l’arte ha da offrire in una città cosmopolita come la Milano dell’Expo. Intuizione divertente è stata quella di inserire anche un “punto beverino” in perfetto stile vintage, il Bar Luce, dove il progetto del regista americano Wes Anderson si rifà ai vecchi locali milanesi degli anni Cinquanta, mixando cocktails e gusto retrò. Un colpo gobbo fatto da chi lo stile lo crea per tutte le stagioni, facendolo sfilare e dimostrando che la bellezza sta negli occhi di chi la guarda, che si stia parlando di  un abito o di una istallazione.

per visitare il sito della Fondazione CLICCA QUI

Clara Rigamaonti

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy