Die Antwoord: il mixtape “Suck On This” anticipa il nuovo album

Comments (0) Music

Die Antwoord hanno rilasciato da poche ore il loro nuovo mixtape, che anticipa, ancora non si sa di quanto, il loro nuovo album.
Una vera e propria fucina, il gruppo SudAfricano, che in pochi anni ha già regalato diversi album di successo.
Suck On This è il Mixtape rilasciato su Soundcloud, composto da 13 traccie, remix dei successi del gruppo compreso l’inedito Gucci Coochie, anticipato ieri con il Teaser del video che vede come protagonista Dita Von Teese, la diva del Bourlesque internazionale. Emblema della subcultura Zef, Ninja e Yo-Landy Visser, mixano icone della cultura occidentale alle sub-culture del loro paese, creando uno stile perfettamente zef. È ormai un onore e un piacere presenziare in uno dei loro video, come hanno fatto il Re della notte Marilyn Manson, Cara Delevigne, Dita Von Teese e tanti altri.
Il loro stile, definibile forse come Hip Hop Tribal Tech, alle volte goth, con tantissime contaminazioni, ha contagiato il mondo in neanche dieci anni, spingendo tutti i locali del globo a farci sudare sulle loro note.
Il nuovo mixtape, come hanno dichiarato è nato per gioco, hanno voluto regalare qualcosa di diverso e nuovo ai loro fan, difficile remixare le loro già così tanto complesse traccie, ma in collaborazione con il Dj God e The Black Goat, ci sono riusciti.
Gucci Coochie è un mix di bassi, arricchito dai sussurri all’orecchio della Von Teese.
A proposito della cultura zef, di cui loro sono l’icona “istituzionalizzata” fuori dal continente, nasce negli anni ’80 e dilaga dal ’94 in poi. È letteralmente il concetto di unione non armoniosa, ma proprio una fusione delle culture, la quale affonda le radici in tutte le società che compongono quella Afrikaans. È come indossare i tacchi alti con una tuta, si può fare e bisogna avere la personalità per farlo. È il vero stile SudAfricano, sub-cultura che sta diventando cultura anche grazie al dilagare della musica del gruppo, disagio di una fetta della popolazione che ha sempre maggior voce.
La voce è quella del gruppo, che mixa anche diverse lingue nei loro testi, non solo diversi generi, dall’afrikaans allo xhosa e inglese.
Hanno entrambi avuto, qualche tempo fa, una parte in Chappie, The Human Android, sottolineando la loro ormai indiscussa influenza.
Attendiamo l’album, anche se la data è ancora una incognita.
Le premesse ci sono tutte….per un altro successo, dissacrante si spera come ci hanno ormai abituati.

here their site

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy