da PRADAXPRADA a Galleria Vittorio Emanuele II: il nuovo punto di vista di PRADA

Comments (0) Fashion

PRADAXPRADA

era stato rilasciato qualche giorno fa il video di presentazione della nuova campagna delle fragranze di casa Prada, appunto PRADAXPRADA, un mix surrealista ricco di dettagli di lusso, e bene quel video era la presentazione di una realtà che la casa milanese ci stava presentando. Tutto in VR, la sfida consta di vari step in uno spazio di cui Dalì sarebbe potuto tranquillamente essere il progettista, uno spazio infinito ed ideale in cui trovare al fine le due nuove fragranze del brand.
Per tutto l’anno Miuccia ed il suo enturage ci hanno abituato ad una comunicazione diversa dalla loro canonica immagine, e da quella che solitamente siamo abituati a vedere.
Immagine quella di Prada nel 2016 che ha influenzato ed influenzerà la comunicazione di tutti, dal brand centrale quale appunto Prada, con le immagini commerciali dove le modelle erano fuori dalla scena, in uno spazio vuoto, il tutto molto surrealista.
Allo stesso modo la comunicazione di miu miu ne è stata influenzata come quella di Fondazione Prada, la grande scommessa del brand, che oggi, 21 dicembre 2016, presenta al pubblico “L’Osservatorio” un nuovo spazio espositivo su Galleria Vittorio a Milano sempre brandizzato Fondazione Prada. Un’assicurazione ormai di qualità nella ricerca artistica ma anche di costruzione dello spazio,.
Sostanzialmente il quinto ed il sesto piano del negozio in galleria, spazio da cui non solo si potranno ammirare le opere esposte ma anche la sommità di una delle gallerie più belle del Bel Paese, li accanto alla cupola, una visione liberty per il brand della ricerca in assoluto.
La prima mostra che terminerà nel marzo del 2017 si intitola “Give Me Yesterday”, il percorso comprende i lavori di 14 autori italiani e internazionali (Melanie Bonajo, Kenta Cobayashi, Tomé Duarte, Irene Fenara, Lebohang Kganye, Vendula Knopova, Leigh Ledare, Wen Ling, Ryan McGinley, Izumi Miyazaki, Joanna Piotrowska, Greg Reynolds,Antonio Rovaldi, Maurice van Es), il progetto esplora l’uso della fotografia come diario personale in un arco di tempo che va dall’inizio degli anni Duemila a oggi, il tutto è organizzato come un flusso continuo di immagini.
Parlando di spazio, tutti questi elementi tornano all’interno della VR presentata per il lancio delle fragranze, gli spazi di fondazione sono riconoscibili come per le mura color oro propri di uno degli elementi più alti di Fondazione a Milano, quella progettata da Koolhaas, per molti una cattedrale nel deserto, ma sappiamo tutti che è solo la prima doratissima pietra per la rivalutazione di una zona in cui prima avevano avuto il coraggio di appoggiarsi solo i club.

La App si chiama PRADAXPRADA, la potete scaricare da AppStore e GoogleStore. Buon divertimento.

qui il sito di Fondazione Prada

  • vr9
  • vr8
  • vr7
  • vr6
  • vr5
  • vr4
  • vr3
  • vr2
  • vr1
  • fragranze
Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy