MATTLUMINE BEST BRAND FASHION 2015

Comments (2) Fashion

Best Brand Fashion Classification

1st Kendall Jenner

classe ’95, quando si dice nati con la camicia. Guadagna il primo posto come Best Brand 2015 Moda. Personalità poliedrica, sguardo magnetico, la carne nel posto giusto, davanti all’obbiettivo è espressione allo stato liquido, è difficile essere versatili, così tanto sono in pochi. È una delle millennials più attive su i social, modella e personaggio televisivo, è la top influencer del momento, dalla punta dei capelli alla pedicure, tutte cercano di seguire i suoi dictat. Solo su Instagram ha 44 milioni di follower. Dalle passerelle ,alle copertine è la prediletta di stilisti e fotografi. L’ultimo servizio su interview l’ha fissata nell’Olimpo delle top e ha consolidato il suo Golden Personal Brand ad un valore di circa 300.000,00 dollari a post. Ottimi geni, ottimo brand, il tutto messo a frutto egregiamente. https://it.wikipedia.org/wiki/Kendall_Jenner

2nd YEEZY

Yeezy, non è solo un brand è una visione di uno degli artisti più chiacchierati, amati, sopportati e odiati dal grande pubblico. Kanye West, poliedrica mente, è sicuramente un visionario, con una decisa visione del mondo e una precisa percezione di sé, sempre in divenire. Guadagna il secondo posto nella categoria Best Brand 2015 Moda per aver anticipato la fine del mondo, ed averci vestito per affrontare il post apocalisse.
Il marchio Yeezy nasce in collaborazione con Nike tra il 2007 ed il 2009, quando Kanye viene chiamato dalla casa del baffo a progettare una sneaker, ma in questi ultimi anni, con Adidas che il marchio fa il salto di qualità. La collaborazione sotto il brand Yeezy è profittevole e molto eccitante ed ha sdoganato il feticcio della sneaker anche in un mondo dove il feticcio della scarpa da uomo era taciuto. http://www.adidas.com/yeezy

3rd Jeremy Scott

Terzo Posto per il direttore creativo di Moschino per essere arrivato a rendere conosciutissimo e quasi istituzionalizzato il pop kitch. Poche volte nella storia si era visto un marchio creato da una personalità forte come quella di Franco Moschino adattarsi così bene ad un altra quale è Jeremy. A NY sempre fedele, non si respira altro che la cultura ultra post pop new yorkese. Le linee che ha presentato nel 2015 hanno riportato Moschino al puro oro, un coloratissimo Re Mida che ha riportato il commerciale, nella fattispecie di packaging di prodotti di largo consumo sulle passerelle e sui suoi sgargianti abiti, e poi come dimenticare gli abiti di Kety Perry durante l’intervallo del Super Bowl. http://www.jeremyscott.com/

4th Prada

Guadagna il quarto posto il mega brand della moda, grazie all’apertura della sede Milanese di Fondazione Prada, dorata cattedrale della cultura di Italica ispirazione. Pura archeologia industriale come amano definirla nella capitale della moda, un mix di materiali che lasciano stupiti chi ha la fortuna di potersi far deliziare delle loro forme. S-ia con la fondazione il cui progetto è stato affidato a Rem Koolhaas, ne con le passerelle della immortale Miuccia, lo stordimento di meraviglia è sempre lo stesso.
Il posto lo guadagna oltre che per l’apertura del 09 Maggio anche e soprattutto per lo stile coordinato, dal calzino al pannello di schiuma di alluminio in facciata a Fondazione. Sempre sperimentali! In ultimo, ma non ultimo, l’apertura in borsa in Hong Kong che ha fatto schizzare il valore del marchio grazie alla fortissima domanda. http://www.prada.com/

5th SL – Saint Laurent –

Entra nella top 5 per il fortissimo re-branding che ha portato Yves Saint Laurent a diventare Saint Laurent Paris. L’aria è quella di una innata eleganza che ha sempre a caratterizzato il brand, solo un bel po’ più giovane, contaminato da un rock che è portato dentro nello spirito e anche parecchio fuori nell’abbigliamento. La moda che si avvicina al rock è bianca e nera,
pochi colori affrontati geometricamente per una rinascita veramente sorprendente, da tenere d’occhio e da vivere, la nuova maison francese. http://www.ysl.com/corporate/it/saint-laurent-paris/

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy