Dal ’92 al 2017 si son sciolte 3000 miliardi di tonnellate di ghiaccio antartico

Comments (0) Photo & Video, Tech, World

Sono usciti sulla rivista Nature i risultati di quella che viene considerata la più approfondita e autorevole ricerca di sempre condotta per valutare il grado di scioglimento dell'Antartide e la relativa incidenza sullo innalzamento dei livelli del mare. Il progetto è portato avanti dall'Imbie (Ice Sheet Mass Balance Inter-Comparison Exercise) che mette insieme più di 80 ricercatori di 40 paesi diversi. Purtroppo i dati che hanno portato alla luce sono allarmanti. Infatti hanno registrato che dal 1992 al 2017 nell'Antartide si siano sciolte 3000 miliardi di tonnellate di ghiaccio, un numero spaventoso, ancor di più perché i due quinti di tale scioglimento sono avvenuti solo negli ultimi cinque anni. Questo fenomeno ha portato finora ad un innalzamento dei livelli del mare di 7,6 millimetri. Se per ora il dato sembra minuscolo, non è da sottovalutare, perché hanno stimato che se non riusciremo ad invertire la rotta e l'intera calotta antartica si dovesse sciogliere, l'innalzamento dei mari raggiungere i 58 metri, causando un vero cataclisma globale. Cosa che tra l'altro può avvenire anche con solo pochi centimetri in molte zone costiere del mondo. A tal proposito i ricercatori hanno affermato che la possibilità di fermare il fenomeno e salvare l'Antartide sia possibile, ma solo se nei prossimi vent'anni i governi si concetreranno sulle politiche di salvaguardia ambientale volte alla riduzione delle emissioni che surriscaldano il pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Vai alla barra degli strumenti