Chi era Kate Spade e cosa ci ha lasciato?

Comments (0) Fashion, World

«Kate Spade, la visionaria fondatrice del nostro marchio, è andata via. I nostri pensieri sono con la sua famiglia in questo momento incredibilmente straziante. Onoriamo tutta la bellezza che ha portato in questo mondo». Poche parole delicate accampate nella home del suo sito e sui suoi social, raccontano un dramma: Kate Spade non c’è più, o meglio, come scrivono le agenzie statunitensi: si sarebbe suicidata nel suo appartamento di New York, per ora le autorità parlano solo di morte per apparente suicidio.

Forse si è impiccata, dicono che sia stata scoperta nel suo appartamento di Park Avenue verso le 10 di ieri mattina dal personale addetto alle pulizie. Voci dicono anche che abbia lasciato un biglietto d’addio, forse per il marito, l’imprenditore Andy Spade, sposato nel 1994, e per la figlia tredicenne.

La cosa che sappiamo certamente è che, quando accadono queste cose, lasciano un senso di vuoto, uno smarrimento che non ci fa credere che la morte possa essere volontaria.

Ma questo non è un addio. Parliamo di lei, sofisticata, allegra e colorata.

Lei si chiamava Katherine Noel Brosnahan, forse ve la ricorderete per quella sua foto con la giacca alla Jackie Kennedy, bianca a macchie gialle e nere. I capelli castani o raccolti o cotonati e quel suo gentile aspetto bon ton e molto, molto pop.

Forse non avete mai visto una sua foto, avete visto le sue borse e le picche, il suo marchio.

In realtà voleva fare la giornalista. Durante un lavoro estivo in un negozio di moda incontra Andy Spade, fratello dell’attore comico David Spade, e i due si innamorano. Agli inizi degli anni 80 Kate lavora come giornalista presso la rivista femminile Mademoiselle e grazie ai suoi contatti nel settore decide ben presto, assieme a Spade nel frattempo diventato imprenditore, di lanciarsi nel mondo della moda con una collezione di borse. La coppia avvia una piccola boutique a Soho ma il successo arriva in fretta.

Così nel 1993, la sua linea diventa un punto di riferimento per le hit girl, ma non solo, anche per molte star che scelgono i suoi accessori coloratissimi e pop. Il brand cresce anche a livello internazionale, iniziando a produrre abiti, occhiali e gioielli e, persino, una linea da uomo.

Lo stile però non cambia, resta sempre sofisticato, moderno, colorato e originale come originali sono Kate e Andy, che vengono spesso fotografati per il loro stile particolare.

La Spade ormai è importantissima, per due volte viene premiata dal CFDA- Council of Fashion Designers of America, la camera della moda statunitense, come miglior nuovo stilista di accessori nel 1996 e come migliore stilista di accessori nel 1998. 

Nel 2006, decide che per lei è più importante occuparsi di Frances Beatrix, sua figlia nata nel 2005. Vende la sua compagnia, Kate Spade New York che vanta 140 negozi in America e 175 rivendite in tutto il mondo.

Ma i due non sanno veramente star fermi e hanno già investito in Plum TV, un piccolo network televisivo che trasmette solo in luoghi di vacanza per l’élite americana come gli Hamptons, Nantucket e Martha’s Vineyard.

Nel 2016 Kate torna e lancia una nuova linea di moda, Frances Valentine, dal nome della figlia. Una linea di accessori per la maggior parte realizzati in Italia e disegnati insieme all’amica Paola Venturi, che un tempo lavorava da Prada. E di nuovo è successo, grazie a una linea di lusso che però strizza l’occhio ai giovani millennials con portafogli Minnie, portacellulari e gioielli.

Oggi non c’è più e a noi resta poco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Vai alla barra degli strumenti