Perth: the new El Dorado

Comments (2) Travel

Alt Perth

Perth Australia: la nuova El Dorado.

Qui, su Mattlumine, si parla di brand, sempre e in ogni settore. Nella sezione viaggi, non si poteva fare a meno di mettere in luce la regina delle città dell’emisfero australe che sta salendo alla ribalta all around the world come la nuova metropoli tra le più chic del nuovo mondo, che oggi sostanzialmente è diventato l’Australia.
Dicendo Australia magari avete pensato subito a Sydney, invece no, la nuova regina è Perth!
Perth infatti sta arrivando all’orecchio di tutti per un motivo principale, è la città con più milionari pro capite al mondo, ma non solo, proprio come la leggendaria El Dorado, deve la sua ricchezza all’oro e, altra cosa simpaticamente in comune con El Dorado è che è molto isolata, circondata da migliaia di km di natura incontaminata, infatti è anche la metropoli più isolata al mondo (la città più vicina è Adelaide che sta a una distanza di ben 2104 km – 1307 miglia circa).
Capitale dello stato dell’Australia Occidentale, conta più di un milione e ottocentomila abitanti, su poco più di due milioni che occupano l’intero stato. Sostanzialmente, di tutta l’Australia Occidentale, il 90% degli abitanti vive nella capitale Perth.
La zona dove sorge oggi Perth è sempre stata vissuta dai nativi Nyoongar e dai loro antenati, di cui si hanno tracce di addirittura 40.000 anni fa, ma la città fu fondata solo nel 1829 come colonia sul fiume Swan ed ebbe un’espansione lenta fino agli anni ’90 dell’Ottocento quando vennero scoperti importanti giacimenti d’oro che diedero grande spinta all’economia e allo sviluppo urbanistico della città, diventata oggi principale perno per le esportazioni minerarie verso la Cina.
Detto questo parliamo ora del brand Perth.
Iniziamo dicendo che Perth come le altre città e zone turistiche dell’Australia godono di importanti azioni di brand e di comunicazione che vengono fatte direttamente dall’ente del turismo australiano, grazie ad un’organizzatissima gestione one-site che promuove in maniera facile e veloce tutte le migliori cose da fare e da vedere nelle varie zone australiane, veicolando un’immagine fresca, divertente e molto efficiente allo stesso tempo. (www.australia.com)
Ne esce un’idea di un paese che funziona, contemporaneo e dall’immagine che danno di sé stessi anche molto, molto cool.
L’immagine che esce di Perth in particolare è un mix che agli occhi di un europeo un po’ spiazza, ma attrae anche tanto.
Potremmo dire che si sente il fascino sofisticato e bohémien della Louisiana francese di inizio del secolo scorso, mantenuto in ordire dal rigoroso stile dato dagli edifici edoardiani, il tutto aggiornato da una spolverata di architettura commerciale in stile nuova Inghilterra, ma con l’ormone eccitato della nuova big city spumeggiante con i suoi bei grattacieli e relativo quartiere finanziario. Ma se tutto questo non bastasse, Perth si distingue ancor di più grazie alla glassatura che ricopre tutta la città data da una nientepopodimeno che spregiudicata, giovane e scolpita cultura fighetto-surfer.
Ecco Perth! Splendida e abbronzata, isolata, ma al centro del mondo, ricchissima, ma easy, fascinosa, ma commerciale.
Il brand non è ancora molto noto, lo stemma araldico della città in questo non aiuterà molto come in effetti non aiuta quasi mai nessuna città, risultando sempre molto complicati e alla fine tutti simili perché fatti tutti seguendo lo stesso schema, dall’Italia alla Francia, dall’Inghilterra alla Spagna. Infatti anche quello di Perth ha le caratteristiche araldiche basso-medioevali e rinascimentali. Lo stemma ripercorre la storia della città, partendo dalla città di Perth in Scozia di cui ripropone il vello, passando ai cigni neri, tipici del luogo, infatti anche il fiume su cui sorge si chiama Swan River e poi c’è la onnipresente croce di Saint.George che la lega invece alla madre Inghilterra e alla regina in particolare di cui gli australiani sono tutti profondamente innamorati.
Detto questo, sicuramente loghi più attuali saranno d’aiuto alla divulgazione del nome della città, anche se brandizzazioni particolari che utilizzassero lo stemma sarebbero qualcosa di originale, ma molto complicato da far passare al grande pubblico, grande pubblico che sarà sicuramente attratto da questa fantastica ed attiva città, ricca di attrazioni sia di giorno che di notte, sia per tipi upper-class che under-ground, anche se ormai vanno più di moda i secondi che i primi anche tra i benestanti.
Tra gli eventi in questo periodo, i concerti il 28 novembre di Sam Smith alla Perth Arena e il 2 dicembre quello di Ed Sheeran al Nib Stadium.
Come tutte le città giovani, il brand non è ancora molto conosciuto, ma ha veramente un appeal molto forte ed è qualcosa di ancora mai visto prima. Se a Perth è tutta una commistione di stili già presenti in altre parti del mondo, il modo in cui li hanno mixati, riutilizzati, con questa nota marittima e molto young che si respira e che gli dona un’unicità che la farà balzare sicuramente tra le best city to visit per i prossimi anni. Ah giusto, non solo da visitare, si presta molto bene anche per cinema e televisione che per la brand awarenes e la brand reputation sono sempre manna dal cielo!

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy