DV, Donatella Versace the Brand

Comments (3) Fashion

È uno dei personal brand più longevi degli ultimi 30 anni. DV, Donatella, Icona cyber-punk ha fatto della sua personalità il punto di forza, è diventata brand, uno di quelli sempre in evoluzione, il concetto di “Brake the roles” si è affermato nel tempo come punto centrale del suo modo di affrontare il mercato.

Quello stesso mercato che ha lasciato a bocca aperta, quando su un impensabile red carpet di ormai più di 20 anni fa ha creato una star. Era il ’94 per la presentazione di “Quattro Matrimoni e un Funerale”, data in cui Lei ha fissato nel cielo la luce di una super hot Elisabeth Hurley, con quel vestito tenuto insieme solo con delle doratissime spille da balia.

Parliamo di una Donna che ha fatto di anni problematici la giusta base per un rilancio, ceneri da cui rinascere più forte che mai, da quel momento è stata inarrestabile, ed il brand dalla chioma biondo platino è diventato icona di uno stile. Unica Icona Italiana ad avvicinarsi seriamente al sea-punk, lei che con un tocco di opulento glamour anni ’90, quello classico della maison, mixata alla sub-cultura di cui è regina indiscussa, è diventata uno dei punti di riferimento dello stile internazionale.

Personalità di certo controversa, adorata, odiata, idolatrata ha l’attrattiva del proibito, un impalpabile glamour in manette dorate, su altissimi tacchi che non ha paura di distorcere la propria immagine anzi.

La “Fab” come la definisce una platinatissima Lady Gaga, che per una stagione ci ha anche strizzato l’occhio dalle pubblicità su magazine e cartelloni del brand della Medusa, ha la possibilità di poter prestare la sua immagine a campagne altrui senza scalfire la sua immagine da lady di ferro internazionale, tanto meno quello del brand che ha costruito con i fratelli.

Infatti, lei è una delle protagoniste nella family campaign di maison Givenchy accanto a Kanye West, Giulia Roberts e Lea T, nei panni di una Salem-Queen vestita dalle sapienti mani di Riccardo Tisci, fotografata dal duo delle meraviglie Mert&Marcus. Perfetta lei in questa campagna poiché lei come Tisci sono i protagonisti dello sdoganamento di due cyber-culture. La tendenza Givenchy è sicuramente diversa da quella sdoganata dal brand della medusa, ma sicuramente calzante alla Signora DV. La notizia era stata annunciata proprio da lei sul social più cinguettante di tutti, come altro avrebbero potuto renderci partecipi di questa notizia se non attraverso lei e se non attraverso twitter.

Donatella, divisa da una sottilissima linea dal brand di famiglia ha strutturato un personal brand tanto forte da poter affiancare la medusa e sicuramente influenzare il mercato come solo lei può fare.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy