E l’Oscar va a: Leonardo DiCaprio per The Revenant

Comments (0) Cinema

leonardo dicaprio

Gli 87simi Academy vedono finalmente Leonardo DiCaprio vincitore di un meritatissimo premio come miglior attore per The Revenant. È la storia di un mercante di pellicce, si tratta di un personaggio intenso in un film altrettanto intenso in cui Leo è stato affiancato da Tom Hardy, altro attore per cui l’anno passato è stato molto produttivo, infatti lo abbiamo visto protagonista in “MadMax – Fury Road” produzione anch’essa molto premiata.
Come detto, meritatissimo l’oscar di Leo, non solo per il premiato film di Iñárritu, vincitore tra l’altro del premio come miglior regista e miglior fotografia, perché Leo ha finalmente conquistato un premio che avrebbe meritato anche agli albori della sua carriera, che sino a ieri sera gli era sempre sfuggito di mano.

Gli Oscar sono un’istituzione nata nel ’29 del secolo scorso, premia il meglio del cinema nazionale ed internazionale ed è stata fondata dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences solo tre anni prima dell’inaugurazione della mostra del cinema di Venezia, altra istituzione del settore.
Premiati durante questa edizione sono stati dei grandi e dei giovanissimi, trai grandi non possiamo non citare la migliore colonna sonora per cui il premio è andato a Ennio Morricone, il quale ha scritto il sottofondo dell’ottava fatica di TarantinoThe Hateful Eight”, intramontabile colosso del cinema mondiale, artista di origini romane che con le sue note ha fatto emozionare ormai parecchie generazioni di appassionati del genere western.
Rivelazione degli ultimi anni invece è Alicia Vikander, la non-protagonista dell’ultima memorabile opera di Tom Hoopper, the Danish Girl, nel quale ha recitato con il premio oscar Eddie Redmayne, candidato anche quest’anno come miglior attore.
Capolavoro questo di Hoopper che ha toccato il cuore di molti.
Per gli amanti della tecnologia e dei film stesi sul filo di una lama emotiva, Ex_Machina, prima opera di Alex Garland vince per i migliori effetti speciali, una vera e propria opera d’arte, un film che tocca tasti e temi, che da molto hanno creato domande e che sempre di più in futuro genereranno dibattiti. Il film infatti tratta il tema dell’AI, l’intelligenza artificiale, in questo caso nel corpo meccanico perfettamente reso dalla computer grafica, evidentemente, dato il premio, nel corpo però del freschissimo premio oscar Alicia Vikander.

I giovani continuano a vincere, infatti Sam Smith vince il premio per la miglior canzone originale con la colonna sonora di Spectre, l’ultimo 007, che a quanto pare porta fortuna alle ugole britanniche dato l’oscar di Adele per Skyfall, lo 007 del 2013.
Gli Accademy sempre tacciati di snobismo e di essere sempre un po’ distanti dalla gente che al cinema effettivamente ci va, quest’anno ha invece ascoltato il giudizio popolare, sicuramente per Leonardo DiCaprio, idolo delle folle e dei social, protagonista anche di un videogame in cui è alla rincorsa del premio tanto desiderato e che, a parer nostro, avrebbe dovuto riceverne un paio forfettari, per le passate produzioni e fatiche, iniziando da Buon Compleanno Mr. Grape del ’93, in cui ha spiegato al mondo la sua grandezza.
Quest’anno, più che mai, il premio è stato vicino a chi dà la possibilità al cinema di fare cinema, le scelte dell’Academy hanno rispecchiato per molti versi le scelte del pubblico, premiando giovani, istituzioni e finalmente Leonardo DiCaprio.

Qui il sito ufficiale dell’evento.

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookShare on LinkedInShare on Tumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Will be used in accordance with our Privacy Policy